Una breve storia di come è nato questo organo

Di lunedi, Maggio 15, 1995, a 10:56 p.m., un fax di Nelson Barden (Presidente, Nelson Barden & Associati, restauratore in residenza, Università di Boston) arrivato nell'ufficio della musica presso la Chiesa della Trasfigurazione. Questo non era solo un altro fax. Questo documento era in risposta alla prima visita di Nelson alla Comunità di Gesù per incontrare il superiore, Madre Betty Pugsley, durante il quale hanno discusso della visione, bisogno, scopo, e ragione di un organo di incredibile profondità, proporzione, bellezza, e scala che sosterrebbe il culto presso la Comunità di Gesù e la sua diffusione musicale di fama mondiale.

Nelson capì immediatamente cosa stava dicendo, ed entrambi hanno convenuto che "soprattutto le altre considerazioni, questo organo deve scaturire senza compromessi dalla sua visione spirituale e artistica fino a quando quella visione diventa realtà”.

A quello scopo, le specifiche dell'organo, disposizione geografica, e il design generale sono stati ispirati e motivati ​​dal ministero e dalla missione di Gloriæ Dei Cantores (il coro professionale residente presso la Comunità di Gesù) così come l'entusiastico canto di inni della comunità. I cantanti eseguono un repertorio di più di 30 nazionalità, dal canto gregoriano alla musica dei giorni nostri, una sfida da sostenere per qualsiasi organo, dato il numero di generi che questo include.

Prima di incontrare Nelson, ci eravamo impegnati per il restauro di un E.M. Organo Skinner per la Chiesa della Trasfigurazione, conoscendo la sua innata bellezza e flessibilità. Infatti, avevamo già acquistato, e aveva in deposito, Skinner No. 762 dalla chiesa presbiteriana di Munn Avenue a East Orange, New Jersey. Ci siamo presto resi conto, tuttavia, che questo strumento da solo non basterebbe e, Invece, dovrebbe diventare la base per qualcosa di molto più grande e di maggiore impatto. Al fine di realizzare la sua visione e l'incarico di unire l'organo con la forma basilicale della chiesa, Nelson ha detto, "Suono surround".

Per questa installazione, Suggerisco di ruotare il tradizionale posizionamento dell'organo est-ovest 90 gradi a nord-sud e allungando lo strumento completamente lungo la navata in balconi su entrambe le navate laterali. Le divisioni sarebbero iniziate vicino al coro (sopra i posti a sedere del coro) con lo Swell e il Coro sui lati opposti. Questi sarebbero seguiti da un Grande esposto e un Grande chiuso (compresi alcuni Pedal) per allargare il tono e abbassarlo nella navata. Il prossimo sarebbe abbinare le divisioni Solo nord e sud, seguita da North e South Orchestral. Queste divisioni accoppiate conterrebbero voci simili ma distinte. Queste quattro divisioni abbinate formerebbero la sezione "melodia in movimento". Vicino all'estremità occidentale ci sarebbe Bombarde/Antiphonal di fronte all'Echo. Le ombre di queste divisioni non si aprirebbero direttamente verso la congregazione ma proietterebbero il suono verso la parete di fondo. Ciò modulerebbe i colpi pesanti nella Bombarde e consentirebbe all'Eco di eseguire un "atto di scomparsa" tonale. Gli effetti direzionali e surround ottenuti dal controllo computerizzato di arresti e sfumature solleverebbero lo strumento oltre lo stato dell'arte in un regno unico. La melodia in movimento poteva spaziare liberamente sull'edificio da sinistra a destra e da davanti a dietro. Un singolo accordo pianissimo dal coro potrebbe trasformarsi in una potente onda sonora, rotolare per tutta la lunghezza della navata, precipitare nell'Eco e scomparire.

Nel corso di molti anni, ne seguirono centinaia di discussioni sulle molte specifiche necessarie per arrivare a tale conclusione. (La specifica da sola è passata attraverso più di 150 revisioni.) Solo due settimane dopo il primo fax è arrivato il prossimo fax "profetico" che presto avrebbe rivelato la piattaforma su cui avremmo collaborato per più di due decenni e mezzo.

Oltre al precetto primario di mantenere sempre la visione spirituale e artistica, altri due punti significativi sono stati sviluppati da questo secondo scambio:

  • Incoraggiare i membri della Comunità di Gesù interessati agli apprendisti nel campo della costruzione di organi ad agire come buoni amministratori sia nella costruzione che nella cura futura di questo strumento.
  • Lascia che il progetto prenda il tempo necessario all'organo per "insegnarci e raccontarci" come dovrebbe crescere e trasformarsi attraverso esperienze diverse.

Previo accordo di reciproco entusiasmo, abbiamo rivisto i concetti esposti nel maggio 15 documento, in cui Nelson ha detto che l'organo dovrebbe essere...

  1. Di classe mondiale e unico
  2. Ideale per i tuoi scopi
  3. Un'espressione tangibile dei principi spirituali della Comunità di Gesù
  4. Bello e musicale, con un tono immediatamente riconoscibile
  5. Progettato per i posteri; costruito per durare per sempre
  6. In grado di eseguire la musica del 19° secolo in modo autentico e il Bach del 18° secolo in modo convincente
  7. Capace di suscitare emozioni profonde
  8. Progettato per registrazioni HDCD (!)
  9. Focalizzati sugli sviluppi futuri, tecnologia non attuale
  10. Un "trendsetter"

Questi punti di discussione si sono rapidamente convertiti in

  1. Adottare la visione
  2. Prendere l'impegno di andare avanti
  3. Incorporare lo spazio dell'organo nel design della chiesa
  4. Affinare la visione, plasmandolo secondo le nostre precise esigenze
  5. Definire il sistema meccanico dell'organo
  6. Sviluppare un piano d'azione e un budget realistico
  7. Individuazione di un negozio e spazio di archiviazione
  8. Inizio ad attuare il piano d'azione
  9. Formazione dei lavoratori part-time e sviluppo delle loro competenze
  10. Acquisire più componenti da ripristinare
  11. Organizzazione e avvio dei lavori di restauro
  12. Creare una divisione e giocarci per trarre ispirazione

Avanti veloce verso l'estate di 2021, e guardiamo indietro per vedere il layout originale della divisione di Nelson, con alcune modifiche nella nomenclatura, si è avverato.

Disposizione:

ABSIDE
CORO SWELL
Grande Nord (E PEDALE) SUD GRANDE (E PEDALE)
ASSOLO (E PEDALE) CORDA (E PEDALE)
ANTIFONO/PROCESSIONALE ECO
ESTREMITÀ OCCIDENTALE

Siamo stati estremamente fortunati a trovare strumenti disponibili per l'acquisto che, insieme, ha creato una "genesi musicale gioiosa". Di seguito un elenco parziale degli organi Skinner i cui componenti costituiscono questo “nuovo” strumento:

Non. 140 Cattedrale Episcopale della Trinità, Cleveland, Ohio
Non. 195 Williams College, Williamstown, Messa.
Non. 310 Chiesa di Plymouth, Shaker Heights, Ohio
Non. 473 Università statale della Florida, Tallahassee, Fla.
Non. 540 St. Paolo Chiesa Luterana, Williamsport, Bene.
Non. 541 Prima Chiesa Congregazionale, St. Pietroburgo, Fla.
Non. 655 St. Chiesa Episcopale di Paolo, Rochester, N.Y.
Non. 656 università di Princeton, Princeton, N.J.
Non. 762 Chiesa presbiteriana di Munn Avenue, East Orange, N.J.
Non. 855 Chiesa Cattolica del Sacro Cuore, Pittsburgh, Bene.
Non. 858 Rollins College, Parco invernale, Fla.
Non. 934 St. Joseph's College, Adriano, Me.
Non. 991 Broadway Tabernacle, New York, N.Y.
Non. 1242 Prima Chiesa Battista, Abilene, Tex.

Nelson e la Comunità di Gesù hanno mantenuto un programma di apprendistato per la costruzione di organi in questi molti anni, aver addestrato uno dei nostri membri allo status di operaio (nel corso di 20 anni), e altri quattro in situazioni di lavoro-formazione pluriennali. Durante questo periodo, la costruzione e l'installazione hanno veramente seguito il concetto iniziale di Nelson: divisione per divisione. Questo è ciò che ha permesso all'organo di "insegnarci". Di seguito alcune altre date significative nella storia di questo organo:

Giugno 2000 Dedicazione della Chiesa della Trasfigurazione (Nord fantastico, Gonfiarsi, e Tuba Mirabilis)

Giugno 2003 La serie Great Artist inizia con la convention AGO Regions I e II con Thomas

Murray (Divisione del coro)

Giugno 2005 Quinto anniversario della Chiesa della Trasfigurazione (Divisioni antifonali/ processionali)

Giugno 2010 Decimo anniversario della Chiesa della Trasfigurazione (Divisione dell'eco e arrivo della console del west-end per i recital di Gerre e Judith Hancock e Thomas Murray)

Estate 2018 32′ Bombarde installed on south side

Estate 2019 Rimozione di 1929 console e ritorno della console del west-end ricablata che funge da console principale temporanea

February 2020 Arrivo della console permanente

La nostra nuova console è stata progettata, costruito, e installato da Richard Houghten e Joseph Zamberlan. Da 2000 a 2020, avevamo usato l'originale E.M. Console Skinner di No. 762, quale, di 2020, eravamo diventati troppo grandi. Abbiamo progettato la nuova console per essere comoda come uno Skinner, con tutto chiaramente identificato e a portata di mano. Le caratteristiche speciali includono le diapositive del pollice per l'espressione dell'ombra sotto le tre tastiere inferiori, una matrice di espressione in modo che una qualsiasi delle divisioni possa essere assegnata a uno specifico pedale swell (l'intero organo è sotto espressione), e tastiere avorio (con E.M. Il "tocco tracker" di Skinner) dal No. 762 console. Sono inclusi alcuni accoppiatori insoliti come Pedal to Manual.

Forse le realizzazioni più commoventi sono le visioni visionarie di come questo organo avrebbe influenzato le persone mentre lo ascoltavano e lo sperimentavano nell'ambiente della Chiesa della Trasfigurazione. Concludendo il suo pensiero iniziale per noi a maggio 1995, Nelson ha scritto questo per incoraggiarci a farlo:

L'ultimo goal

Ogni chiesa è espressione dei costruttori, e così è ogni organo. Quando questo strumento è finito, I membri della comunità si sentiranno parte dell'organo, e l'organo ne fa parte. Darà voce alle loro aspirazioni e risuonerà con un significato profondo.

Costruire uno strumento magnifico è un lavoro duro, a volte noioso e sempre prolungato. I non professionisti possono scoraggiarsi, proprio come lo sono gli organari quando il lavoro si trascina. La differenza è che i costruttori di organi hanno una visione che dà loro energia e fede illimitate. Conoscono il risultato finale e immaginano come suona.

I membri della comunità capiranno tutto quando il loro travaglio prenderà vita e l'organo inizierà a suonare. Legname e pelle, filo e vento, se un organo a canne può cantare con gli angeli, non c'è speranza per tutti noi??

L'elenco delle persone da ringraziare è semplicemente infinito a questo punto, ma ecco i nomi di coloro senza i quali questo organo non esisterebbe.

Giovanni Ananda
Jonathan Ambrosino
Nelson Barden
Chris Broome
Dave Broome
David Craighead
James Hudson Crissman
William Czelusniak
Gerre Hancock
Richard Houghten
Thomas Murray
Sean O'Donnell
Duane aprile
Madre Betty Pugsley
Giuseppe Rotella
Peter Rudewicz
Giuseppe Sloan
Joseph Zamberlan† deceased

— Nelson Barden and Jim Jordan

Se abbracciamo tutti una nuova visione, una guida e un supporto speciali arriveranno sicuramente.
–NELSON BARDEN