Informazioni sull'artista

Daniel Roth è stato ampiamente acclamato come uno dei principali virtuosi dell'organo francesi, e ha ricoperto diversi incarichi prestigiosi come artista e insegnante. A vent'anni debutta all'organo della Basilique du Sacré Coeur di Parigi, come assistente della sua maestra Madame Falcinelli. In seguito le succedette come organista titolare, un incarico che ha ricoperto fino a 1985 quando fu nominato Organista titolare a St. Sulpice, la famosa chiesa di Parigi dove i suoi predecessori furono Charles-Marie Widor, Marcel Dupré e Jean-Jacques Grunenwald.

Un ex studente al Conservatorio di Parigi, i suoi insegnanti hanno incluso Marie-Claire Alain e Maurice Duruflé. Daniel Roth ha vinto diversi concorsi, tra questi il ​​Grand Prix de Chartres in 1971 sia per l'interpretazione che per l'improvvisazione.

Da 1974 a 1976 Daniel Roth ha ricoperto la carica di Artista in residenza del Santuario Nazionale dell'Immacolata Concezione a Washington DC. Al suo ritorno in Francia, riprese la sua cattedra al Conservatorio di Marsiglia, che ha tenuto fino a 1979 quando fu nominato al Conservatorio di Strasburgo, un posto che ha ricoperto per nove anni. Da 1988 fino all'estate del 1995, Sig.. Roth insegnò alla Musikhochshule di Saarbrücken; ha poi lavorato come professore di organo presso la Musikhochschule di Francoforte sul Meno, succedendo a Edgar Krapp e Helmut Walcha, fino al suo ritiro in 2007.

Rinomato per le sue brillanti interpretazioni della letteratura organistica e per le sue emozionanti improvvisazioni che sono regolarmente incluse nei suoi programmi di concerti, Daniel Roth ha concertato ampiamente in tutta Europa, Gran Bretagna, Gli Stati Uniti, Scandinavia, Giappone e Corea. Oltre ai suoi tour regolari, è venuto in Nord America in diverse occasioni come artista ospite per varie convention: il Terzo Congresso Internazionale degli Organisti (Washington DC e Filadelfia), la convenzione nazionale del Royal Canadian College of Organists (Montreal) e la convention nazionale dell'American Guild of Organists tenutasi a Detroit. Ha anche lavorato come artista/istruttore in visita presso la Yale University, dove dava lezioni private, ha tenuto una conferenza ed eseguito un recital alla Woolsey Hall.

Sig.. Roth si è guadagnato il Cavaliere della Legion d'Onore, Ufficiale delle Arti e delle Lettere, ed è stato nominato membro onorario del Royal College of Organists. Nel mese di luglio 2006 è stato insignito del premio “European Church Music” dall'European Church Music Festival di Schwäbisch-Gmünd, Germania. Altri musicisti che hanno ricevuto questo premio includono Krystof Penderecki, Arvo Parte, e Petr Eben.

Un prolifico compositore oltre che interprete, Sig.. Roth ha scritto opere per organo solo, flauto e organo, coro e organo, orchestra, e per pianoforte, organo e orchestra. Ha composto anche tre trascrizioni per organo: Redenzione e Sinfonia in re minore di César Franck, e Scherzo (da Sei Duo per Harmonium e Pianoforte) di Camille St-Saëns, che sono pubblicati da Leduc, ritardo, Schott-Magonza, Orso Cavaliere, Novello, Associazione Boëllmann-Gigout, Butz (Bonn), e Joubert (Parigi). Daniel Roth è stato incaricato di scrivere opere per Kenneth Star a Boston, Philip Brunelle a Minneapolis, le città di Ingolstadt e Ludwigshafen (Germania), il Festival Musicale di San Sebastian, Spagna, e il Festival di Dudelange (Lussemburgo). A gennaio di 1999, è stato omaggiato con un concerto interamente dedicato alle sue composizioni presso la Chiesa della Madeleine a Parigi. Nello stesso anno ricevette il Prix Florent Schmitt dall'Institut de France, Accademia di Belle Arti per le sue composizioni. In 2004 la città di Ludwigshafen gli commissionò la composizione di un'opera per orchestra; la poesia sinfonica Luce nel buio, che ha ricevuto la sua prima mondiale a maggio 2005 eseguita dalla Filarmonica di Stato della Renania-Palatinato, sotto la direzione del figlio di Daniel Roth, François-Xavier Roth. La sua prima esibizione a Parigi avvenne l'anno successivo durante il Festival di St-Etienne-du Mont. Sig.. Roth in seguito aggiunse un secondo e un terzo movimento per girare Luce nel buio in un Trittico per pianoforte, organo e orchestra (Spero; io amore; III Gioia). “La Joie” è stato presentato in anteprima in 2008 durante il César Franck-Tage-Philharmonie Essen (Germania) diretto da Emmanuel Plasson. Il triptico completo, ora pubblicato da Schott, riceverà la sua prima mondiale ad aprile 18, 2010, durante la dedicazione del nuovo organo Metzler nella chiesa di Sant'Anna a Düren, Germania (vicino a Colonia).

Daniel Roth ha numerose registrazioni al suo attivo da società di JAV Recordings, Erato, Philips, Arion, Pathé-Marconi, EMI, Wergo, Mottette-Ursina, Priorato ed Eolo. Ha vinto diversi “Diapason d’Or” dalla rivista francese Diapason.

Londra “Daniel Roth si è mostrato un maestro sia stilisticamente che tecnicamente…” Tempi musicali

Parigi “La sua tecnica forte…il carattere selvaggio delle sue improvvisazioni e la sua perfetta conoscenza dell'armonia hanno giustamente impressionato il pubblico.” Le Figaro

Washington DC “… una brillante dimostrazione di sottile registrazione e sfolgorante virtuosismo…Daniel Roth ha rivelato una tecnica imponente e un orecchio infallibile per gli equilibri.” Stella di Washington